Hildegard Day a Salerno

Il 17 settembre la Chiesa Cristiana festeggia Santa Ildegarda di Bingen, dal 2012 Dottore della Chiesa. Studiosa di scienze naturali, alimentazione, teologia, ma anche musicista, Hildegard von Bingen, vissuta tra il 1098 e il 1179, era una figura poliedrica che ha segnato un momento importante nella storia della Chiesa. Le sue scoperte hanno cambiato i destini anche di altri settori, a volte inconsapevolmente, come nel mondo della birra. Suoi, infatti, gli studi che condussero alla scoperta delle proprietà del luppolo (De Humulo), ingrediente fondamentale nell’arte brassicola.

abbazia-hildegard-von-bingen
Abbazia di Hildegard von Bingen
Hildegard Day

Oggi, il centro storico di Salerno ospita l’Hildegard Day, giunto alla quarta edizione. L’evento vedrà la presenza di diversi birrifici artigianali italiani presso il BAI di Luigi Manzo, in Via Arechi 150. I birrai accompagneranno i partecipanti negli assaggi delle birre selezionate per l’evento e condivideranno con tutti la convivialità della manifestazione, che vuole mettere in diretto contatto produttori e consumatori.

hildegard-day-2018-salerno

Birrifici presenti

In questa edizione, dalle 21.00, saranno presenti il Birrificio del Vulture con Ersilia D’Amico, East Side Brewing con Alessio Maurizi e Rebel’s con Riccardo Di Profio e Andrea Martorano. Le rispettive birre, disponibili alle spine del BAI, sono: Gaddina Young (white ipa) e Gnostr (stout) per il Birrificio del Vulture; Soul Kiss (american pale ale) e Sempre Visa (hoppy pilsner) per East Side Brewing; Parrot Invasion (india pale ale) e Tropical Bomb (imperial ipa) per Rebel’s.

Sigaro Toscano e birre campane

Immancabile l’appuntamento alle 21.30 con il Sigaro Toscano e le birre in abbinamento. Quest’anno ci sarà in degustazione l’Originale fatto a mano, un sigaro prestigioso che sarà abbinato a tre birre campane molto interessanti: la Spadalesta, ipa del giovane Birrificio dei Bardi, rappresentato da Claudia Di Domenico; la Zimmaro di Bella ‘Mbriana, birra a fermentazione spontanea realizzata da Prisco Sammartino con il Caprettone del Vesuvio; la Once Upon A Time de Il Chiostro, maturata da Simone Della Porta per 36 mesi in botte di Amarone. Il laboratorio di abbinamento sigaro e birra (max 20 persone) è gratuito, con l’obbligo di prenotazione da effettuare inviando una mail a info@alfonsodelforno.it. Cheers!